16 Gennaio 2018
[]

percorso: Home

30 Marzo 02 Aprile - Pasqua in Friuli – tra storia e sapori

Giorno 1. Venerdì – 30 marzo 2018 – LUOGHI DI PARTENZA – AQUILEIA – GRADO - UDINE
Ritrovo dei partecipanti partenza in bus per Aquileia. Soste durante il percorso. Pranzo libero. Arrivo e incontro con la guida e visita guidata dell’ aerea archeologica risalente al tempo dei Romani Patrimonio dell’Unesco : la vista comprende i resti del foro romano, la Basilica di Santa Maria Assunta con mosaici e affreschi dell’era romana, fondazioni di casa, di statue della Via sacra, dei mercati, di mura, del porto fluviale e di un grande mausoleo. Al termine della visita si prosegue per Grado, sorella di Aquileia, per una passeggiata nel centro storico. Grado, l’isola d’oro dalle fattezze veneziane, è unita alla terraferma da una sottile striscia di terra. Custodisce nel centro storico, dalla grazia veneziana, la Basilica di Santa Eufemia con il Battistero e il Lapidario e la Basilica di Santa Maria delle Grazie. A fine visita ci spostiamo a Udine. Sistemazione in hotel e cena e pernottamento.

Giorno 2. Sabato 31 marzo 2018 – UDINE – CIVIDALE – COLLINE DEL COLLIO
Prima colazione in hotel. Incontro con la guida e mattinata dedicata alla visita della Città di Udine. E’ una cittadina con piazze dal fascino veneziano e antichi palazzi: Piazza Libertà, definita “LA PIU’ BELLA PIAZZA VENEZIANA SULLA TERRAFERMA”, a piazza Matteotti (o delle Erbe) che , tutta contornata da portici, sembra un salotto a cielo aperto, alla carrellata di antichi e colorati palazzi che annunciano lo spirito di Udine. Sul colle della città sorge il Castello da cui si intravvedono i tetti della città, le montagne che la circondano e verso sud il mare Adriatico. Udine nel Settecento fu la città di GIAMBATTISTA TIEPOLO che qui raggiunse la sua maturità artistica: oggi si possono ammirare i suoi capolavori nelle GALLERIE DEL TIEPOLO (nel Palazzo Patriarcale), nel Duomo e nella Chiesa della Purità. Pranzo a Cividale in un antico Monastero. Nel pomeriggio visita della capitale della storia Longobarda, Patrimonio dell’ Unesco. Fondata da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulli, da cui viene il nome FRIULI, nel 568 d.c., Cividale divenne sede del primo ducato longobardo in Italia e in seguito, per alcuni secoli, residenza dei Patriarchi di Aquileia. La città conserva significative testimonianze longobarde, prima fra tutte il TEMPIETTO, una delle più straordinarie e misteriose architetture alto-medievali occidentali. Altri tesori sono custoditi nei due musei cittadini: l’Altare fatto costruire dal Duca di Ratchis e il Battistero del Patriarca Callisto sono visibili nel prezioso Museo Cristiano del Duomo, mentre il Museo Archeologico Nazionale espone i corredi delle necropoli longobarde cividalesi. Si prosegue per le colline del Collio per una degustazione di vini locali in un’antica villa del 1500. Rientro in hotel. Cena e pernottamento




Giorno 3. Domenica 1 aprile 2018 – PASQUA – GIRO IN CARNIA – TOLMEZZO – VENZONE – GEMONA DEL FRIULI

Prima colazione in hotel. Incontro con la guida e partenza alla scoperta della Carnia, regione a nord di Udine che conserva tra le sue montagne un patrimonio culturale e religioso peculiare, rappresentato da resti archeologici romani e tipici borghi rurali, piccole pievi e riti celtici. Visiteremo TOLMEZZO, capoluogo della zona con il suo Museo Carnico delle Arti e Tradizioni Popolari. Pranzo di Pasqua in ristorante tipico con specialità del posto. Nel pomeriggio ci sposteremo a VENZONE, dichiarato uno dei Borghi più belli d’Italia nel 2017. Raso al suolo dal terremoto del 1976 , e ricostruita così come era nel Medioevo, dichiarato monumento nazionale, è uno dei più straordinari esempi di restauro in campo architettonico ed artistico. Oggi è l’unico esempio rimasto in Friuli di cittadina fortificata del Trecento. Bisogna lasciarsi affascinare dalle imponenti mura medievali e dai numerosi monumenti storici come il Duomo di Sant’Andrea e la misteriosa e antica Cappella di San Michele, dimora delle storiche Mummie: la loro storia risale al 1647, quando venne alla luce la mummia del “Gobbo”, la prima di una quarantina estratte dalle tombe del Duomo. Il Municipio è uno splendido esempio di palazzo gotico-veneziano. Venzone inoltre , negli ultimi anni è diventato il PAESE DELLA LAVANDA.
Ultima tappa in Carnia – GEMONA DEL FRIULI. Anche lei distrutta dal terremoto del 1976, è stata completamente ricostruita. Faremo una passeggiata in centro per visitare il Duomo di Santa Maria Assunta. Rientro a Udine Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 4. Lunedì 2 aprile 2018 – PASQUETTA – SPILIMBERGO – SAN DANIELE DEL FRIULI – LUOGHI DI PARTENZA
Prima colazione in hotel. Incontro con la guida e partenza per la visita di Spilimbergo: premiato come uno dei “Gioielli d’Italia “ nel 2012. Visiteremo il centro con il Duomo di Santa Maria Maggiore e faremo una passeggiata nel centro storico. La città è conosciuta come la “CITTA’ DEL MOSAICO”, ospita infatti la SCUOLA MOSAICISTI DEL FRIULI, prestigiosa realtà di fama internazionale. La visiteremo insieme alla guida. Ci spostiamo a San Daniele per il pranzo in prosciuttificio. Nel primo pomeriggio passeggiata con la guida nel centro storico di San Daniele. Quindi partenza per il rientro ai luoghi di rientro






Quota di partecipazione € 455,00
Minimo 35 persone - Supplemento singola € 70,00 - Ingressi E. 35 a persona da riconfermare

La quota comprende: * Pullman Gran Turismo * Sistemazione in Hotel 4* stelle in camera doppia su base mezza pensione * Accompagnatore dell’agenzia * 2 Pranzi in ristorante a Cividale e San Daniele con bevande incluse* Pranzo di Pasqua in locale tipico con bevande incluse * Degustazione di vini * Guida per tutto il periodo * Assicurazione medico bagaglio * Radioguide

La quota non comprende: Ingressi, bevande durante le cene in hotel, mance, extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella quota comprende.



Pasqua in Friuli – tra storia e sapori
Riempi il modulo sottostante per richiedere informazioni.
Un nostro operatore ti risponderà il prima possibile.

Grazie.
I campi in grassetto sono obbligatori

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]